BAG
Articoli in promozione

Non hai articoli nel carrello.

Cerca

Bocchini per Sassofono

Bocchini per Sassofono

Ciò che è stato detto per il bocchino del clarinetto, deve ripetersi per il bocchino del sassofono.
Il bocchino detto anche imboccatura, costituisce una parte importante del sassofono che determina e caratterizza le sfumature timbriche del sassofono stesso. Senza il bocchino non si può suonare il sassofono. L’aria immessa nello strumento, passa attraverso il bocchino facendo vibrare l’ancia semplice. La colonna d’aria scorre lungo lo strumento e fuoriesce dai fori e dalla campana.

Cenni storici

Il bocchino del sassofono ha subito nel corso del tempo una importante evoluzione. Negli anni 20 e 30 i bocchini erano fabbricati solo in legno e in ebanite. La loro forma era più corta rispetto a quella dei bocchini attuali. Tutti i bocchini erano sostanzialmente identici L’azienda poneva in vendita il sassofono con il bocchino su cui incideva lo stesso numero di serie. Infatti collaudava l’intonazione con quello specifico bocchino.

I diversi tipi di bocchini per sassofono

Con l’utilizzo dei sassofoni nelle big band e nelle jam session di carattere jazzistico, nasce l’esigenza di avere una maggiore varietà timbrica. Di qui la sperimentazione, con la finalità di dare vita a bocchini aventi camere interne dalle diverse forme e dimensioni, piani più o meno allungati, bordi più o meno arrotondati.

I bocchini sono fabbricati con l’utilizzo di svariatissimi materiali:

  • metallo
  • diversi tipi di resina
  • ebano
  • ebanite
  • cristallo
  • nylon
  • bachelite
  • osso
Ogni materiale produce sonorità peculiari.

Esistono le seguenti tipologie di bocchini per sassofono:

  • Bocchino per sax sopranino
  • Bocchino per sax soprano
  • Bocchino per sax alto
  • Bocchino per tenore
  • Bocchino per baritono
  • Bocchino per basso

I bocchini per sassofono si possono classificare in:

  • Bocchini professionali
  • Bocchini da studio

Come scegliere un’imboccatura?

Il sassofonista considera l’imboccatura un elemento fondamentale della creazione del suono. La scelta del bocchino è un momento difficile anche perché è influenzata da elementi soggettivi:
  • conformazione delle labbra e dei denti
  • impostazione delle labbra
  • repertorio da eseguire
  • aspettative personali
Tuttavia nella scelta dell’imboccatura dobbiamo tenere conto di un criterio importante: l’imboccatura deve essere comoda. Se scegliamo un’imboccatura comoda, possiamo poi passare alla risoluzione delle seguenti problematiche: qualità del suono, precisione degli attacchi, flessibilità sonora ed altre ancora.

Quanto costa un bocchino per sassofono

Palladium Music consiglia di tenere presente la seguente classificazione dei bocchini per sassofono:
  • bocchino da studio
  • bocchino professionale
Questa classificazione ci aiuta nell’acquisto, poiché risponde alle seguenti domande:
  • che tipo di bocchino ci serve?
  • quali sono le caratteristiche che il bocchino deve avere al fine di soddisfare le nostre esigenze?
  • quale sarà il prezzo?
Il prezzo di un bocchino da studio di buona qualità è di circa € 30,00 senza legatura e copribocchino. La fascia di prezzo del bocchino professionale va da € 90,00 a € 500,00. Il bocchino in metallo, costa di più del bocchino fabbricato in ebanite o in ebano o in altri materiali.

Come scegliere il primo bocchino per sassofono?

Come per il clarinetto, il bocchino per sassofono deve avere la caratteristica della comodità. Il bocchino per principiante deve avere un’apertura di grandezza media, quindi né troppo aperto né troppo chiuso. La camera interna deve possedere un design ideale per agevolare il flusso dell’aria nello strumento. Palladium Music consiglia il bocchino Yamaha mod. 4 C perché è un bocchino con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Conviene acquistare un bocchino per sassofono usato?

Palladium Music sconsiglia l’acquisto di un bocchino usato per sassofono. Se poi si tratta di un bocchino importante, allora è opportuno esaminare l’acquisto.

Quali sono le caratteristiche di un bocchino professionale per sassofono?

Il design della camera interna e la forma del piano esterno caratterizzano la professionalità di un bocchino. Il design è frutto di studi scientifici e sperimentazioni. Un bocchino professionale è fabbricato per mezzo di tornii computerizzati. Ma un’imboccatura può essere rifinita a mano da professionisti liutai o da importanti musicisti che sanno cosa modificare per avere risultati timbrici particolari, sulla base della loro esperienza.

Come avere cura del bocchino?

Innanzitutto è necessario acquisire un comportamento corretto nel trattamento della nostra imboccatura. Il bocchino va sempre riposto con il copribocchino a protezione o in un contenitore per bocchino imbottito. Si consiglia di pulire il bocchino con l’utilizzo di uno scovolino di pulizia interna per bocchino subito dopo aver finito di suonare. Tutto ciò che mettiamo in bocca deve essere tenuto in buone condizioni igieniche, quindi: lavate spesso il bocchino con acqua e sapone. Se il bocchino è in metallo ogni tanto potremmo immergerlo in acqua bollente dopo averlo lavato con acqua e sapone. Non utilizzate mai agenti disinfettanti aggressivi, perché rovinano le laccature dei bocchini.
Leggi di più